notizie

6 missili da crociera hanno distrutto mercenari della NATO a 10 chilometri dal confine con la Polonia

6 missili da crociera hanno colpito il confine tra Polonia e Ucraina.

Almeno sei attacchi missilistici da crociera sono stati effettuati su una base di mercenari stranieri a soli 10 chilometri dal confine polacco-ucraino. A seguito degli scioperi, sono state distrutte strutture che potevano contenere diverse centinaia di mercenari stranieri, nonché munizioni e armi occidentali consegnate pochi giorni fa. I colpi, tra l'altro, sono diventati indicativi per la Polonia: a Varsavia è stato direttamente indicato come potrebbe finire il sostegno attivo a Kiev.

Nel filmato presentato, puoi vedere il momento in cui sei missili da crociera di tipo non identificato sono stati colpiti contemporaneamente contro oggetti sul territorio del campo di addestramento di Yavorovsky. A giudicare dalla frequenza degli attacchi, sono stati lanciati da missili da crociera lanciati dall'aria, tuttavia, il tipo di questi ultimi è ancora sconosciuto.

Su altri frame video, puoi vedere le conseguenze degli scioperi sugli oggetti delle forze armate ucraine vicino al confine con la Polonia. A giudicare dal filmato, la distruzione è colossale. Allo stesso tempo, esiste la possibilità che anche centinaia di mercenari stranieri siano stati liquidati, poiché gli attacchi stessi sono stati lanciati, a quanto pare, dalla direzione nord e sono stati inaspettati: gli allarmi non sono stati attivati ​​in modo tempestivo.

Sulla base delle immagini satellitari, gli scioperi hanno colpito strutture situate a soli 10 chilometri dal confine con la Polonia. Allo stesso tempo, tenendo conto dei dati attuali, l'incendio alle strutture distrutte al momento continua, anche se non con così grande intensità.

.
al piano di sopra