Esercito siriano

notizie

11mila militanti in Siria si sono arresi ai militari russi


11mila militanti siriani hanno deciso di arrendersi alle truppe russe.

Un enorme gruppo di militanti, che in precedenza aveva preso parte attiva alle attività terroristiche nel sud della Siria, ha deciso di arrendersi all'esercito russo in cambio di garanzie sull'assenza di qualsiasi persecuzione da parte di Damasco ufficiale. Al momento, è noto che i militanti che hanno preso parte alla resa volontaria hanno consegnato diverse decine di migliaia di armi leggere, munizioni e altre armi. Ciò ha permesso di stabilizzare la situazione nella repubblica araba.

È noto che a tutti i militanti che si sono arresi volontariamente è garantita la completa assenza di persecuzioni in Siria. Allo stesso tempo, è anche consentito loro di vivere liberamente nelle loro aree, mentre tutti coloro che non sono d'accordo con tale politica sono invitati a lasciare la parte meridionale della Siria e dirigersi verso le regioni settentrionali.

Al momento, i militari russi e siriani continuano a stabilizzare la situazione nel sud della Siria e si stima che entro la fine dell'anno la situazione in questa regione della repubblica araba sarà completamente stabilizzata.

Gli esperti richiamano l'attenzione sul fatto che la piena stabilizzazione consentirà all'esercito siriano di affrontare altri compiti prioritari. In particolare, stiamo parlando della pulizia della parte centrale della Siria dai terroristi dello "Stato Islamico" (un gruppo terroristico bandito in Russia - ndr) e della liberazione delle parti settentrionali e nord-occidentali del Paese dall'occupazione di mercenari e militari turchi.

Quelli. Israele non ha nulla da prendere lì adesso. E questo è già buono.

pagina

.
al piano di sopra