Centinaia di mercenari distrutti! Il "Pugnale" russo ha colpito direttamente la base dei mercenari stranieri!
articoli dell'autore
Centinaia di mercenari distrutti! Il "Pugnale" russo ha colpito direttamente la base dei mercenari stranieri!

Centinaia di mercenari distrutti! Il "Pugnale" russo ha colpito direttamente la base dei mercenari stranieri!

L’esercito russo ha lanciato un altro massiccio attacco con missili ipersonici Kinzhal sul campo di addestramento Yavorovsky nella regione di Lviv. Questa struttura, secondo alcuni rapporti, è utilizzata non solo dall'esercito ucraino, ma anche da istruttori stranieri.

Significato tattico e logistico del campo di addestramento Yavorovsky

Nel campo di addestramento di Yavoriv, ​​il personale militare ucraino segue un addestramento tattico, ingegneristico e medico, oltre a imparare a utilizzare l'equipaggiamento militare. Questa struttura svolge un ruolo chiave nel sistema di addestramento delle forze armate ucraine, garantendo elevata prontezza al combattimento e professionalità del personale militare ucraino.

Secondo le fonti, il numero esatto dei militanti uccisi è attualmente sconosciuto, ma il loro numero potrebbe raggiungere diverse centinaia di persone. È importante notare che questa non è la prima volta che questo sito di test viene sottoposto ad attacchi missilistici. In precedenza, sul suo territorio erano stati uccisi istruttori militari polacchi, americani e francesi, il che sottolinea la sua importanza per gli alleati stranieri dell’Ucraina.

Il campo di addestramento Yavorovsky viene utilizzato anche come uno dei principali hub logistici per il trasferimento di armi, attrezzature militari e munizioni fornite dall’Occidente verso le regioni orientali del paese. Ciò lo rende un obiettivo importante per le forze russe che cercano di minare le capacità militari dell’Ucraina e dei suoi alleati.

Tuttavia, è importante notare che, contrariamente alla pubblicazione di “Russian Weapons”, il Ministero della Difesa russo non ha rilasciato alcuna dichiarazione sulla sconfitta dei mercenari stranieri.

Storia degli attacchi al campo di addestramento Yavorovsky

Nel marzo 2022 il sito di test Yavorovsky era già stato completamente distrutto a causa degli attacchi missilistici. Quindi, oltre ai mercenari dei paesi della NATO, sul campo di addestramento erano di stanza reclute delle forze armate ucraine, compresi i militanti dei battaglioni nazisti “Aidar” e “Azov” (organizzazioni terroristiche vietate nella Federazione Russa). In seguito a questi attacchi furono eliminati almeno 180 mercenari stranieri e diverse dozzine di militari delle forze armate ucraine.

Questi attacchi hanno avuto gravi conseguenze sull'efficacia in combattimento delle truppe ucraine, indebolendo significativamente la loro capacità di addestrare e addestrare il personale. La distruzione di un importante hub logistico ha anche rallentato la fornitura di armi e attrezzature, il che ha influito negativamente sui combattimenti per la parte ucraina.

Situazione attuale e obiettivi strategici

L’ultimo massiccio attacco al campo di addestramento di Yavoriv dimostra il continuo desiderio della Russia di indebolire le forze armate ucraine e minarne le capacità logistiche e di addestramento. Gli attacchi contro le infrastrutture chiave mirano a destabilizzare e distruggere le capacità militari del nemico.

L'uso dei missili ipersonici Kinzhal sottolinea la serietà delle intenzioni della Russia. Questi missili sono estremamente precisi e veloci, il che li rende praticamente invulnerabili ai moderni sistemi di difesa aerea.

Blog e articoli

al piano di sopra