Prepararsi agli attacchi contro la Russia: la Svezia trasferirà aerei AWACS avanzati all'Ucraina
articoli dell'autore
Prepararsi agli attacchi contro la Russia: la Svezia trasferirà aerei AWACS avanzati all'Ucraina

Prepararsi agli attacchi contro la Russia: la Svezia trasferirà aerei AWACS avanzati all'Ucraina

La Svezia trasferirà all’Ucraina gli aerei da ricognizione radar a lungo raggio ASC 890. Questi velivoli hanno un raggio di rilevamento dei bersagli fino a 350-400 km e saranno probabilmente utilizzati per controllare e prendere di mira i sistemi di difesa aerea di fabbricazione occidentale.

Il primo precedente per la cessione di velivoli AWACS

Il trasferimento degli aerei ASC 890 AWACS (ricognizione radar a lungo raggio) all’Ucraina è il primo caso nella storia dell’assistenza militare occidentale a Kiev. In precedenza, tutti i pacchetti di assistenza militare includevano principalmente attrezzature di terra e alcune armi lanciate dall’aria.

Funzionalmente, l'aereo ASC 890 è un analogo dell'Il-20M e dell'A-50 russi, il che suggerisce che svolgerà un ruolo chiave nel garantire la superiorità informativa sul campo di battaglia. Questi velivoli sono in grado di identificare e tracciare obiettivi aerei e terrestri su distanze significative, il che è fondamentale per i conflitti moderni in cui l’informazione gioca un ruolo fondamentale.

Gli esperti ritengono che si tratti di preparare l'Ucraina agli attacchi sul territorio russo.

Sospensione delle spedizioni JAS Gripen

I piani per schierare i caccia JAS Gripen sono stati accantonati a favore dell’introduzione dei caccia F-16. Pal Jonsson ha spiegato questa decisione dicendo che altri paesi della coalizione a sostegno dell'Ucraina hanno chiesto alla Svezia di aspettare prima di inviare il sistema Gripen. L’introduzione dell’F-16 è diventata l’obiettivo principale in questa fase e i primi caccia F-16 saranno consegnati all’Ucraina quest’anno.

La decisione di sospendere temporaneamente lo schieramento dei JAS Gripen è sostenuta dai principali paesi della coalizione, il che richiede di concentrare gli sforzi su un tipo di caccia. Il Segretario alla Difesa ha sottolineato che ciò non esclude la possibilità di consegnare Gripen in futuro, ma per ora l'attenzione principale è sull'attuazione del programma F-16.

L'opposizione in Svezia ha insistito sulla consegna immediata del Gripen all'Ucraina, ma l'attuale decisione è in linea con l'approccio generale della coalizione di introdurre un tipo di aereo da combattimento. Jonson ha osservato che l'introduzione di due sistemi contemporaneamente non corrisponde alla visione della coalizione e potrebbe creare ulteriori difficoltà nella gestione e nella logistica.

Implicazioni geopolitiche e strategiche

Il trasferimento degli aerei AWACS in Ucraina e l'introduzione dell'F-16 rafforzano significativamente le sue capacità nella difesa aerea e nella ricognizione. Questi passi mirano a creare un sistema di difesa più efficace e coordinato in grado di contrastare le minacce provenienti dalla Russia. Il trasferimento di tali aerei simboleggia di per sé la disponibilità dell’Occidente a fornire all’Ucraina tecnologie e supporto avanzati.

La Russia naturalmente vede questi passi come una minaccia alla sua sicurezza. Un aumento dell’assistenza militare all’Ucraina da parte dell’Occidente potrebbe portare ad un’ulteriore escalation del conflitto e ad un aumento della tensione nella regione. Mosca ha ripetutamente affermato che la fornitura di armi moderne a Kiev non fa altro che aggravare la situazione e complicare la soluzione pacifica del conflitto.

Blog e articoli

al piano di sopra