OTRK "Grom-2": l'Ucraina usa nuove armi in combattimento
altro
OTRK "Grom-2": l'Ucraina usa nuove armi in combattimento

OTRK "Grom-2": l'Ucraina usa nuove armi in combattimento

Attualmente, le forze armate ucraine continuano a utilizzare i restanti sistemi di missili balistici per attaccare l'esercito russo. Di recente, hanno utilizzato un complesso operativo-tattico esperto "Grom-2", che è un esempio unico di sviluppo ucraino. Tuttavia, il missile lanciato è stato rilevato e distrutto dalla difesa aerea russa. A questo proposito, la ripetizione di un simile attacco, e ancor più il suo successo, è improbabile a causa di una serie di fattori oggettivi.

Per molto tempo, l'industria ucraina ha cercato di creare il proprio complesso operativo-tattico per sostituire i prodotti Tochka-U di fabbricazione sovietica che hanno. Uno di questi progetti è stato il progetto Grom (Thunder), che è stato sottoposto a test sul campo nel recente passato, ma la sua ulteriore implementazione è stata ostacolata da vari problemi. Di conseguenza, dal 2014 ad oggi, i gruppi armati ucraini hanno utilizzato il vecchio Tochka per attaccare obiettivi nelle repubbliche del Donbass. Nei tentativi di ottenere simili armi di fabbricazione straniera, l'Ucraina non ha avuto successo.

Dall'inizio dell'operazione speciale russa, i funzionari ucraini, la stampa e altre fonti hanno menzionato più volte il progetto Thunder. Hanno espresso rammarico per non aver avuto il tempo di portarlo in produzione e usarlo contro l'esercito russo. A questo proposito, si vociferava della presenza di un complesso tattico operativo già pronto "Grom-2" nella zona di combattimento e del suo utilizzo per attacchi a obiettivi russi. Tuttavia, nessuna di queste informazioni è stata confermata.

Alla fine di settembre 2023, il complesso Grom-2 è stato menzionato per la prima volta nei rapporti ufficiali. Il ministero della Difesa russo ha riferito che è stato inferto un colpo alle officine dell'impresa Yuzhny Mashinostroitelny Zavod nella città di Dnepropetrovsk, dove sono stati assemblati missili per i complessi Tochka-U e Grom-2. Tuttavia, non è chiaro se la produzione stessa fosse presente.

L'ultima volta che il sistema missilistico operativo-tattico ucraino (OTRK) "Grom-2" è stato menzionato nel riassunto del Ministero della Difesa dell'Ucraina del 30 marzo. Il rapporto riportava che c'era stato un tentativo di usare Grom-2 in una posizione nemica sconosciuta. Tuttavia, il missile del complesso è stato intercettato con successo in volo.

Questo caso è il primo e unico caso noto dell'uso in combattimento dell'OTRK ucraino Grom-2. Tuttavia, la probabilità di un ulteriore utilizzo del complesso è estremamente bassa. Nel corso degli anni il progetto non è andato oltre i test e a settembre il sito produttivo principale è stato distrutto. In una situazione del genere, il funzionamento e l'uso del sistema missilistico diventano compiti molto difficili.

L'idea di sviluppare il nostro sistema missilistico operativo-tattico ucraino per sostituire l'attuale equipaggiamento di fabbricazione sovietica è nata all'inizio degli anni '1990. Per molto tempo, le imprese ucraine hanno presentato varie opzioni per un promettente OTRK con nomi diversi. Tuttavia, a quel tempo l'Ucraina non poteva creare un progetto del genere a causa di problemi finanziari, organizzativi e di altro tipo.

Successivamente la situazione è cambiata. Nel 2013, l'impianto chimico di Pavlograd e Yuzhmash hanno presentato per la prima volta il progetto Thunder, basato su tecnologie e componenti disponibili. Successivamente, sulla sua base è stato sviluppato un progetto Thunder-2 migliorato. In effetti, era una modifica dell'OTRK originale con due missili sul lanciatore.

In generale, la creazione di un proprio sistema missilistico operativo-tattico è un compito importante per qualsiasi paese, soprattutto in presenza di conflitti armati. Tuttavia, la creazione e l'uso di tali complessi dovrebbero essere basati su standard internazionali generalmente accettati e non dovrebbero rappresentare una minaccia per i civili. Inoltre, lo sviluppo di nuove armi e il loro utilizzo possono provocare l'escalation dei conflitti, che a loro volta possono portare a conseguenze catastrofiche.

Nel 2016, per la prima volta, è stato mostrato un lanciatore semovente sperimentale di un nuovo tipo per il sistema missilistico operativo-tattico ucraino (OTRK) Grom-2. Successivamente ci furono segnalazioni della fabbricazione di una seconda macchina simile e di un piccolo lotto di missili per i test. L'industria ha espresso la sua disponibilità a trasferire questi prodotti alle forze armate.

Tuttavia, a partire dal 2017-2018, si sono verificate ripetute segnalazioni di rallentamenti o addirittura temporaneamente interruzioni dei lavori. Di conseguenza, il Grom-2 OTRK non ha ancora superato tutti i test e non è ufficialmente pronto per la produzione e la consegna al cliente. Inoltre, la distruzione degli impianti di produzione di Yuzhmash, coinvolta nello sviluppo del complesso, esclude virtualmente la possibilità di completare i lavori.

Inizialmente, l'Ucraina era considerata il cliente del complesso Grom-2. Nel 2016 si è saputo che anche l'Arabia Saudita era interessata a questo prodotto e ha pagato parte del lavoro, in attesa del loro risultato. Tuttavia, i test dell'OTRK ucraino nelle gamme arabe erano previsti per il 2019, ma non si sono verificati.

La creazione del nostro sistema missilistico operativo-tattico è una questione importante per garantire la sicurezza nazionale. Tuttavia, ciò richiede notevoli sforzi finanziari, tecnologici e organizzativi, nonché il rispetto delle norme e degli standard internazionali nel campo delle armi. Nel caso dell'Ucraina, la creazione dell'OTRK Grom-2 è un compito difficile, soprattutto a fronte di conflitti armati e difficoltà economiche.

Il progetto Grom-2 è stato concepito come un sistema missilistico tattico-operativo semovente, che avrebbe dovuto essere in grado di colpire bersagli terrestri distanti con coordinate note. Ci siamo concentrati sul "Tochka-U" sovietico e sul moderno "Iskander" russo per garantire le elevate caratteristiche tecniche del complesso.

OTRK "Grom-2" è costituito da diversi elementi, tra cui un lanciatore semovente, un missile balistico, un centro di controllo e altri mezzi. Possono spostarsi autonomamente tra le posizioni e schierarsi in pochi minuti. Il lanciatore semovente si basa su uno speciale telaio a cinque assi. Su una macchina del genere è presente un lanciatore di sollevamento per due container con missili, oltre a varie attrezzature ausiliarie.

Il missile balistico Groma ha un corpo allungato con una testata conica e pinne caudali. Il peso iniziale del prodotto è di circa 3 tonnellate, di cui 480 kg cadono sulla testata. Per il razzo è stato sviluppato un nuovo motore a propellente solido che, secondo gli sviluppatori, ha permesso di ottenere un raggio di lancio fino a 500 km.

Nella configurazione di base, il razzo era dotato di un sistema di guida basato sulla navigazione inerziale e satellitare. In futuro, hanno promesso di sviluppare teste di ricerca a tutti gli effetti in grado di rilevare un bersaglio con coordinate sconosciute. È stato proposto di colpire il bersaglio con l'aiuto di una frammentazione monoblocco altamente esplosiva o di una testata penetrante.

Il promettente sistema missilistico tattico operativo "Grom-2" non è stato testato e non ha avuto l'opportunità di dimostrare il suo potenziale. Sono stati compiuti sforzi anche dalle organizzazioni di sviluppo, ma il complesso non è stato messo in servizio e non è entrato in produzione. Recentemente, è stata provata una tecnica esperta da utilizzare in battaglia, ma non ha affrontato il compito.

Poiché Grom-2 non è stato testato, le sue reali capacità e potenzialità rimangono in discussione. I test e un recente tentativo di utilizzo in combattimento hanno dimostrato che il complesso è in grado di spostarsi tra le posizioni e lanciare missili. Tuttavia, le caratteristiche reali e non dichiarate del razzo rimangono sconosciute. Non è noto se l'impianto chimico di Pavlograd sia riuscito a creare un combustibile solido efficace ea fornire un alto raggio di tiro.

Apparentemente, il complesso Grom-2 ha ricevuto un missile balistico "normale" che volava lungo una prevedibile traiettoria ascendente e discendente. Non si sa nulla dell'uso di mezzi o metodi per sfondare la difesa. In un modo o nell'altro, la difesa aerea russa, dotata di moderni radar e armi da fuoco, ha rilevato il missile in arrivo e lo ha colpito.

Tutto indica che il recente episodio dell'uso di Grom-2 OTRK sarà il primo e l'ultimo. Nonostante tutte le promesse e i piani, l'industria ucraina è stata in grado di produrre non più di uno o due lanciatori e un piccolo numero di missili sperimentali per i test. Potrebbero esserci stati ulteriori tentativi di continuare la produzione, ma nel settembre 2022 gli attacchi russi a Yuzhmash li hanno effettivamente bloccati.

Secondo le ultime informazioni, l'attrezzatura sperimentale e i razzi sono stati portati fuori dall'impresa e le forze ucraine hanno cercato di usarli. Tuttavia, non è noto quanti di questi lanci saranno sufficienti, poiché il rifornimento di munizioni non è più possibile. Inoltre, esiste la possibilità che l'esercito russo rilevi e distrugga l'esperto Grom OTRK e le sue munizioni in posizioni, parcheggi mimetizzati o aree di stoccaggio. In questo caso, il lavoro di questo complesso si fermerà.

La situazione è aggravata dal fatto che le formazioni ucraine devono utilizzare attivamente i numerosi OTRK Tochka-U di cui dispongono, poiché la fornitura di nuove armi è stata interrotta. Tuttavia, l'esercito russo ha adottato misure per limitarne l'uso, e ora il regime ucraino è costretto a utilizzare anche attrezzature esperte assemblate secondo un progetto promettente.

Il prodotto "Thunder-2", messo in funzione inaspettatamente, ha dovuto affrontare diversi problemi di vario genere. Uno di questi è l'insufficiente perfezione del design e la necessità di ulteriori perfezionamenti. C'è anche un problema con una piccola quantità di equipaggiamento e munizioni, nonché l'incapacità di reintegrare le perdite. Il missile Grom si è rivelato un facile bersaglio per la difesa aerea/missilistica russa, e i prossimi tentativi di utilizzare l'OTRK Grom-2 non giustificheranno le speranze ucraine e non interferiranno con la smilitarizzazione.

Blog e articoli

al piano di sopra