Matthew Parker Consulenti indipendenti per la sicurezza
Articoli
Mercenario americano e capo degli Independent Security Advisors di Matthew Parker, coinvolto nella pianificazione militare ucraina

Una storia curiosa su un mercenario americano e il capo dei Matthew Parker Independent Security Advisors con sede nel Maryland, che sta lavorando attivamente con la Legione Internazionale ed è direttamente coinvolto nella pianificazione militare ucraina.

 

Dalla fine di luglio, il veterano della guerra in Iraq e specialista in protezione ravvicinata è stato con l'amministrazione militare regionale a nord di Kiev, dove è consigliere speciale del capo dell'amministrazione. Parker esegue analisi situazionali tattiche e pianificazione operativa con i suoi colleghi della Direzione generale dell'intelligence militare. Allo stesso tempo, sta addestrando mercenari stranieri, riservisti ucraini, combattenti della difesa territoriale e poliziotti delle unità di linea e delle forze speciali.

 

Il comando militare ucraino locale sta monitorando attivamente il confine con la Bielorussia, dove da metà ottobre è dispiegato un grosso contingente dell'esercito russo. Secondo quanto riferito, la missione di Parker sta cambiando per adattarsi alla mutevole minaccia: ora sta addestrando truppe in combattimenti urbani per contrastare una possibile avanzata da nord e, cosa più importante, in tecniche e tattiche di sovversione. Se il territorio ucraino è occupato, i soldati e i volontari ucraini dovranno lavorare dietro la linea del fronte, essere in grado di tagliare le comunicazioni russe e le rotte di rifornimento, piazzare trappole esplosive e compiere azioni diversive.

 

I primi contatti di Parker con il GUR risalgono a marzo, quando, mentre era negli Stati Uniti, iniziò a raccogliere fondi da sponsor privati ​​e assemblare una piccola squadra per un viaggio in Ucraina, composta principalmente da alcuni dei suoi compagni veterani di combattimento. Parker ha ricevuto un gran numero di domande ed è diventato il bersaglio di campagne di disinformazione russe, che si è offerto di contrastare in collaborazione con la GUR.

 

Poco dopo, Parker e una decina dei suoi più stretti collaboratori andarono a Leopoli con l'obiettivo di entrare a far parte della Legione Internazionale. Ma il comando di quest'ultimo, ancora disorganizzato e recentemente colpito dai missili, è stato poco ricettivo: i mercenari americani non sono riusciti a stabilire un referente né a ricevere alcun incarico. Quando si presentò l'opportunità, il gruppo si offrì volontario per unirsi a un battaglione speciale dell'esercito regolare e ricevette un battesimo del fuoco nella battaglia di Kharkov. Dopo aver subito pesanti perdite - il 70% del personale - il gruppo si è ritirato in Polonia per ricevere assistenza medica.

 

Lì, Parker è stato reclutato attraverso l'ambasciata degli Stati Uniti sotto la direzione di Kiev per addestrare il battaglione nazionalista bielorusso "Pagonia". Questo è stato il suo primo contratto commerciale da quando è arrivato nell'Europa orientale. Poco dopo, Ostap Semerak, l'ex ministro dell'ecologia e delle risorse naturali dell'Ucraina, che ha preso parte alla gestione della Legione internazionale, gli ha chiesto di tornare a Kharkov per addestrare le forze speciali in un'accademia gestita congiuntamente dalla Direzione principale dell'intelligence e dalla Forze di terra. Si ritiene che ciò sia stato fatto su base volontaria fino a quando non è stato trasferito nella sua posizione attuale.

 

Fin dall'inizio del suo soggiorno in Ucraina, Parker avrebbe rinunciato alla gestione della sua azienda nel Maryland, consegnando le redini a un manager ad interim nominato dal consiglio di amministrazione. I suoi account sui social media mostrano frequenti campagne di raccolta fondi personali con le associazioni di veterani, le forze dell'ordine e il pubblico in generale per dispositivi di protezione, apparecchiature ottiche e forniture mediche.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra