Air Strike

notizie

In Norvegia, ha raccontato l'attacco 11 bombardieri russi


La Norvegia ha parlato dell'attacco ai bombardieri russi 11.

Il direttore del servizio di intelligence norvegese, il tenente generale Morten Haga Lunde, ha dichiarato che i bombardieri russi 11 hanno attaccato il radar artico norvegese. La prova generale dell'attentato era frequentata esclusivamente dai bombardieri di prima linea Su-24, che esattamente un anno fa (febbraio 14 2018 dell'anno - ed. Edizione) simulavano un massiccio attacco missilistico sulla Norvegia settentrionale.

È noto che i bombardieri della prima linea russa Su-24 sono decollati da un aeroporto militare di Monchegorsk e volutamente volato fino ai confini dello spazio aereo della Norvegia per simulare un attacco al radar artico. A quale scopo è stato fatto, il capo del Servizio di intelligence norvegese non ha specificato, tuttavia, a suo parere, la Russia continua a comportarsi in modo aggressivo nei confronti dell'Occidente, e quindi non vale la pena prevedere un miglioramento delle relazioni nell'anno 2019.

Gli analisti, a loro volta, hanno notato che le parole del direttore del servizio informazioni della Norvegia non sono supportate da nulla, inoltre, non è necessario utilizzare un numero così elevato di bombardieri.

"Le armi della Russia sono armi moderne in grado di colpire obiettivi, anche sul territorio della Norvegia. In questo contesto, non ha senso usare un'ala intera per distruggere il radar artico. Se necessario, puoi usare missili a lungo raggio, che distruggerebbero facilmente il radar e un'altra metà del territorio della Norvegia. Questo è solo un altro "falso", il cui scopo è quello di mostrare l'aggressione russa ", - hanno sottolineato gli esperti.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra