notizie

Lo sciopero dei ribelli yemeniti in Arabia Saudita è stato vantaggioso per la Russia


Un attacco alle più grandi raffinerie di petrolio dell'Arabia Saudita si è rivelato benefico per la Russia.

Poco più di un giorno fa, i ribelli yemeniti hanno attaccato le più grandi raffinerie di petrolio dell'Arabia Saudita usando droni e missili da crociera. Un simile attacco, come si è scoperto, è diventato benefico per la Russia.

Secondo una dichiarazione rilasciata da Riyadh, a seguito di un attacco alle più grandi raffinerie di petrolio del paese, le esportazioni di petrolio saranno ridotte del 50%, il che porterà ad un aumento attivo del suo valore. Secondo gli esperti, tra questi eventi, il prezzo del petrolio sui mercati mondiali potrebbe aumentare a 80-100 dollari al barile, il che è vantaggioso per la Russia.

Nonostante il fatto che i ribelli yemeniti abbiano preso la piena responsabilità dell'attacco alle più grandi raffinerie di petrolio dell'Arabia Saudita, la parte americana ritiene che l'Iran sia dietro l'incidente, il che è anche vantaggioso per aumentare i prezzi del petrolio. Tuttavia, non ci sono prove di ciò, e quindi le accuse della parte americana non possono essere prese seriamente in considerazione, tuttavia ciò può destabilizzare seriamente la situazione nella regione.

al piano di sopra