La Corte ha preso il caso del comandante del Tu-154M, emergenza rattrappito in "Domodedovo"

notizie

La Corte ha preso il caso del comandante del Tu-154M, emergenza rattrappito in "Domodedovo"


Il caso del comandante dell'equipaggio Tu-154M, che è atterrato accidentalmente aeroporto "Domodedovo" nei primi giorni di dicembre 2010. Solo trenta minuti dopo la partenza da aeroporto "Vnukovo" l'aereo ha rifiutato tutti e tre i motori.

All'atterraggio in modalità di emergenza, due persone sono morte e più di 80-t sono state ferite e ricoverate in ospedale.

L'aereo apparteneva a Dagestan Airlines. Quando è atterrato a Domodedovo, è stato portato fuori dalla pista, a seguito del quale è caduto in una collinetta e parzialmente collassato. Il totale a bordo era 163 e il passeggero.

Il comandante dell'equipaggio dell'aeromobile, Zakarzhayev, è accusato di aver violato la disposizione per l'atterraggio di emergenza con motori non funzionanti su Tu-154M.

Secondo le conclusioni pubblicate del MAC, il disastro è avvenuto a causa del taglio da parte dell'ingegnere di volo del carburante pompato dai serbatoi di alimentazione, che a sua volta ha portato a una diminuzione del regime del motore e alla loro chiusura.

Avia.pro

al piano di sopra