John Bolton

notizie

USA "sovraccarico di lavoro": Bolton era giustificato dopo la dichiarazione della Russia sulle misure di ritorsione per l'uscita dall'INF.


Un consigliere presidenziale su questioni di sicurezza nazionale ha spiegato la posizione degli Stati Uniti sull'uscita dall'INF.

John Bolton, in visita in Russia, ha affermato che l'attuale trattato sull'eliminazione dei missili a raggio intermedio e a corto raggio, concluso tra Stati Uniti e Russia, richiede ulteriori chiarimenti. Secondo Bolton, ciascuna delle parti dovrebbe mantenere il trattato, tuttavia, dato che la Cina e la RPDC stanno sviluppando attivamente, producendo e adottando tali missili, non ha senso.

Inizialmente si è ipotizzato che consigliere visita del Presidente degli Stati Uniti sulla sicurezza nazionale in Russia sarà puramente un ultimatum, tuttavia, dopo che Mosca ha annunciato un'azione immediata, Washington ha deciso di ammorbidire le sue politiche, accusati di aver violato non la Russia, e la Corea del Nord e la Cina.

"Ora la Russia è uno dei giocatori in questo processo. Pertanto, gli Stati Uniti ritengono che in generale solo due paesi non saranno in grado di risolvere completamente questo problema. Questa è la Corea del Nord, questa è la Cina, ovviamente. E si scopre una configurazione molto insolita, la situazione per gli Stati Uniti e la Russia: un accordo bilaterale non è più un accordo di monopolio, capisci? Con un accordo globale, diciamo, come lo era ai tempi dell'Unione Sovietica. ", - John Bolton ha dichiarato.

Secondo gli esperti, gli Stati Uniti, nonostante le dichiarazioni precedenti, sono ben consapevoli del fatto che, oltre alla Russia, altri due paesi, la Cina e la Corea del Nord, rappresentano una seria minaccia per i loro interessi. D'altra parte, i leader dei due paesi sono ben consapevoli del fatto che l'adesione al Trattato per l'eliminazione di medio raggio e le loro capacità militari gravemente ridotta, e investendo miliardi di dollari, semplicemente perso.

"Gli Stati Uniti si sono tamponati, realizzando che, a parte la Russia, ci sono due avversari più seri che devono essere disarmati. Tuttavia, in considerazione dei recenti eventi, è improbabile che la Cina accetti di concludere un accordo con Trump "., - note degli esperti.

al piano di sopra