notizie

Siria Il russo "Shell-S" non ha colpito un singolo missile turco


Il sistema missilistico di difesa aerea russo Pantsir-S non ha colpito un singolo missile turco.

Fonti dell'esercito siriano riferiscono che durante i bombardamenti delle posizioni turche dell'ASA a Idlib, i sistemi missilistici di difesa aerea della Russia Pantsir-S non hanno abbattuto un singolo missile sparato dal MLRS. I sistemi di difesa aerea si trovano nella parte anteriore per respingere possibili attacchi di droni, tuttavia, per ragioni sconosciute, i sistemi non sono stati in grado di rilevare e colpire un singolo missile.

Secondo la stessa fonte siriana, solo nelle ultime 72 ore i terroristi e l'esercito turco hanno sparato più volte alle posizioni delle forze governative siriane, sparando un totale di oltre un centinaio di missili, il che ha persino permesso ai militanti di oltrepassare la linea di difesa. Tuttavia, il funzionamento dei sistemi di difesa aerea non è mai stato risolto, il che solleva molte domande sul fatto che i sistemi missilistici di difesa aerea di Pantsir-S abbiano davvero la stessa efficienza di quando si respingono gli attacchi terroristici alla base aerea di Khmeimim.

Gli specialisti, a loro volta, attirano l'attenzione sul fatto che, in realtà, il sistema di difesa antimissile missilistica Pantsir-S non è adattato per respingere gli attacchi a distanze così ravvicinate, poiché si trova a pochi chilometri dai siti di lavoro dell'MLRS della Turchia e dai militanti filo-turchi.

“I missili possono coprire una distanza di 6-8 chilometri in soli 8-12 secondi - durante questo periodo l'operatore deve rilevare un bersaglio piccolo, puntarlo contro di esso e colpirlo, il che è quasi impossibile. Questo è il motivo principale per cui l '"Armatura" non ha iniziato a abbattere missili turchi "., - i voti degli esperti.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra