notizie

I sistemi di difesa aerea e missilistica russa vengono messi in allarme.


C-400 e Iskander-M erano in allerta.

Il Ministero della Difesa della Russia ha riportato alcuni dettagli sul primo giorno di un controllo a sorpresa della prontezza al combattimento delle truppe del Distretto Militare Centrale (TSO). Lunedì, giugno 24, su ordine del comandante in capo delle forze armate russe, Vladimir Putin, per condurre un'ispezione, le truppe distrettuali hanno lanciato un allarme. Durante il giorno, le unità hanno marciato verso determinate aree di concentrazione e equipaggiamento standard.

Nella regione di Saratov e nella Repubblica di Khakassia, i calcoli dei sistemi missilistici C-300 e C-400 sono stati avanzati verso aree di posizionamento designate. Dopo che queste posizioni sono occupate, i calcoli risolveranno il compito di addestramento al combattimento di proteggere le strutture statali che sono importanti dalle armi di attacco aereo.

Allo stesso tempo, la brigata missilistica, che è armata con i complessi Iskander-M, situati nella regione di Sverdlovsk, è stata ridistribuita all'area di combattimento. Successivamente, i militari si sono impegnati in attrezzature di ingegneria, mascherando posizioni di combattimento e il sistema di supporto completo. Durante il test, i complessi calcoli hanno effettuato attacchi di gruppo e razzi singoli su bersagli che simulavano posti di comando, campi di aviazione e altri oggetti.

Nella regione di Samara, il personale militare della brigata di mantenimento della pace sul campo di addestramento praticava addestramento per il mantenimento della pace e missioni di combattimento nel territorio in cui veniva imitata la situazione del conflitto armato. In particolare, sono state create zone cuscinetto tra i lati opposti.

Resta da ricordare che il ministro della Difesa Sergei Shoigu, lunedì mattina, ha affermato che il test che era iniziato avrebbe continuato a giugno 28 compreso.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra