Pyotr Poroshenko

notizie

Petro Poroshenko si è offerto di riconoscere ufficialmente il russo di Crimea


Poroshenko ha permesso il rifiuto dell'Ucraina dalla Crimea.

L'ex leader ucraino Petro Poroshenko ha detto in un'intervista al portale Glavkom che il presidente dell'Ucraina Vladimir Zelensky potrebbe riconoscere la Crimea russa, a condizione che in cambio di ciò il problema con il conflitto nel Donbas sarà risolto.

Questa opinione Poroshenko espresso in risposta a una domanda sulla possibilità dello scambio della Crimea nel Donbass. In questo caso, l'ex presidente ha sottolineato che in questo caso il potere cesserà di essere potere. Poroshenko ha detto che "sarà molto pericoloso per le persone, prima di tutto, perché il destino dei nuovi politici mi interessa molto meno".

Secondo Poroshenko, in 2014, la Russia ha commesso un crimine internazionale licenziando i territori ucraini. Ha anche sottolineato che la Russia può utilizzare l'aviazione, quindi l'Ucraina dovrebbe rafforzare la sua difesa aerea. Poroshenko ha promesso di farlo.

A marzo Poroshenko ha parlato del piano per il ritorno della Crimea in Ucraina. Tra i punti di questo piano vi sono l'espansione delle sanzioni anti-russe, l'introduzione del pacchetto Azov di restrizioni economiche contro la Federazione russa.

Allo stesso tempo, Poroshenko promise che la sovranità ucraina sarebbe stata ripristinata nella penisola di Crimea nel prossimo futuro.

La Crimea è entrata in 18 March 2014 in Russia in seguito ai risultati del referendum. La maggioranza assoluta degli stati membri delle Nazioni Unite non ha riconosciuto i suoi risultati. Kiev chiama il territorio occupato dalla Crimea. Mosca afferma che la procedura è stata eseguita in conformità con le norme del diritto internazionale.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra