Tu-160

notizie

Putin ha approvato la politica nucleare della Russia


Vladimir Putin ha approvato il programma statale sulla sicurezza nucleare della Russia.

Il presidente della Federazione russa Vladimir Putin ha firmato un decreto sullo sviluppo della politica statale nel campo della sicurezza nucleare. Nei prossimi tre mesi, il governo dovrà sviluppare un piano per l'implementazione delle principali disposizioni del documento, assicurandone lo sviluppo prima di 2025.

Come risulta dal documento firmato dal leader russo, la politica statale nel campo della sicurezza nucleare e delle radiazioni comporta lo sviluppo di misure volte a garantire gli interessi nazionali della Federazione Russa volti a proteggere i cittadini russi e l'ambiente. Dato che stiamo parlando di una serie completa di misure, gli analisti non escludono che il decreto presidenziale prevede la costruzione di capacità militari volte principalmente a garantire la sicurezza del paese, compreso lo sviluppo e l'attuazione di armi esistenti, tra cui complessi come "Dagger", Avangard, Petrel, Prometeo, ecc.

Oggi, l'arsenale della Russia è costituito da mezzi avanzati, che sono principalmente di natura difensiva, pur essendo considerati efficaci. Tuttavia, in caso di un conflitto militare, la Russia è pronta a usare armi da attacco moderne, inclusa l'arma ipersonica, che è già in servizio con l'esercito russo.

In precedenza a Washington, sono state fatte dichiarazioni sull'intenzione degli Stati Uniti di ritirarsi dal trattato con la Russia sulla riduzione e limitazione delle armi strategiche offensive (INIZIO III), che è dovuta alla scoperta di alcune violazioni delle disposizioni del trattato stipulato dalla Federazione russa.

al piano di sopra