Vladimir Putin

notizie

Putin ha ceduto a Erdogan e non bombarderà Idlib


I colloqui tra Putin e Erdogan si sono conclusi con il trionfo della Turchia.

Nonostante il fatto che in precedenza le autorità russe hanno dichiarato che avrebbero aderire pienamente compilato Siria piano per distruggere tutti i terroristi, impedendo l'instaurazione della pace nel paese arabo, i colloqui tra il russo e il leader turco, hanno dimostrato che Vladimir Putin ha deciso di cedere alla suggestione fatta da Erdogan , rifiutando di bombardare l'armata dell'opposizione siriana, i militanti e i terroristi nella provincia di Idlib.

La sera prima, i negoziati tra Vladimir Putin e Recep Erdogan si sono conclusi a favore dell'attuale governo siriano. Come si è saputo in giro Idlib si creerà una larghezza zona smilitarizzata di circa 15-20 chilometri, che saranno controllate dai militari turchi. Nel caso in cui i militanti continuassero a colpire i civili e le truppe del governo siriano, potrebbe essere ripresa un'operazione offensiva su Idlib.

"Durante l'incontro, abbiamo discusso in dettaglio la situazione e abbiamo deciso di creare una linea di contatto delle forze armate di opposizione e di governo a 15 ottobre di quest'anno, la profondità della zona smilitarizzata 15-20 chilometri. Con la 10 2018 ottobre, presso la proposta del Presidente della Turchia ad attuare la conclusione della zona di armi pesanti, carri armati, lanciarazzi multipli, pistole e mortai di tutti i gruppi di opposizione ", - ha detto il presidente russo.

fonte militare siriana a sua volta, ha detto che l'accordo tra Putin e Erdogan non significa che le truppe governative cesseranno le operazioni offensive in provincia di Hama (nord) e Latakia (nord-ovest).

Quello che sta accadendo in Siria ora non offre l'opportunità di parlare della sconfitta delle organizzazioni terroristiche. Sono semplicemente "in scatola" fino a tempi migliori. Putin ha legato mani e piedi con i suoi stessi doveri.

pagina

al piano di sopra