skydiving

notizie

Il paracadutista saltò fuori dall'aereo un minuto prima del disastro, lasciando suo figlio dentro


La tragedia è avvenuta vicino alla città irlandese di Edenderry.

Il paracadutista Chris Kasprzhak ha fatto un salto dall'aereo, lasciando a bordo il figlio di sette anni, Casper. Pochi minuti dopo il salto, l'aereo si è schiantato. Il ragazzo e il pilota sono morti. Indagine sulle circostanze dell'incidente ha coinvolto la polizia, riferisce il Daily Mail.

Un paracadutista esperto dell'Irlanda portò con sé suo figlio, perché era molto appassionato di volare e in futuro sognava di seguire le orme di suo padre. Oltre a Kasprzhak con suo figlio, c'erano anche i paracadutisti 15 a bordo dell'aeromobile, che saltarono con successo.

Alcuni minuti dopo che Kasprzhak fu fuori bordo, l'aereo cambiò bruscamente rotta e cadde a terra. Il pilota Neil Bowdich e il settimo Casper furono uccisi.

Il terremoto Kasprzhak era semplicemente disperato per il dolore. Nel tentativo di ottenere il corpo di suo figlio da sotto le macerie dell'aereo, iniziò a scavare la terra con le sue mani.

Per indagare sulle circostanze della tragedia, è stata costituita una squadra investigativa. Il pilota Boudich era un professionista. I suoi ex colleghi non credono che l'aereo sia caduto a causa della sua colpa.

 

al piano di sopra