Il fallimento di F-35

notizie

Non volare in Siria: negli Stati Uniti sospesi i voli di tutti i caccia F-35


Il "cacciatorpediniere" americano C-300 non era adatto nemmeno per volare.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha deciso di fermare completamente i voli dei caccia americani F-35. Una decisione simile è stata presa sulla base di una catastrofe che ha coinvolto il combattente americano F-35B, che si è schiantato alla fine di settembre di quest'anno in South Carolina. Gli analisti, a sua volta, hanno notato che, di recente, l'aviazione americana ha affermato che l'apparizione del sistema di difesa aerea C-300PM Favorit in Siria non pregiudicherebbe la sicurezza delle forze armate statunitensi, dato che questi complessi sarebbero stati distrutti dai caccia F-35, ma come si è scoperto non posso nemmeno volare in sicurezza.

Secondo le informazioni disponibili, il motivo principale per la cessazione dei voli dei caccia americani F-35 è il malfunzionamento tecnico identificato nel sistema di alimentazione, e questo vale non solo per i caccia F-35B, ma anche per tutte le altre versioni di questo velivolo. In questo contesto, gli esperti ritengono che tutti i partner statunitensi che hanno adottato tali velivoli, compreso lo stesso Israele che intende utilizzare i caccia F-35I "Adir" per attaccare l'esercito iraniano e distruggere le posizioni del siriano la S-300.

Per quanto tempo il divieto di volo dei caccia F-35 americani rimarrà sconosciuto.

al piano di sopra