Il pilota, abbattuto se stesso.
Articoli
Il pilota, abbattuto se stesso.

Il pilota, abbattuto se stesso.

L'incidente è avvenuto in 1952 anno con un pilota americano. Volò Grumman F11 Tiger. Appena si è buttato da un cannone, non un missile (come ci si aspetterebbe). Ed è successo come segue.

Il pilota, abbattuto se stesso.

Salendo all'altezza di 2000 m sopra l'Oceano Atlantico, per testare il cannone 20 mm, fece diversi colpi d'acqua. Quindi accese il postcombustore e iniziò a tuffarsi. Dopo un momento, il pilota sentì una forte spinta. Come si è scoperto, il proiettile stava volando ad una velocità di 3200 km / h, ma a causa del forte vento la velocità è scesa a 1400 km / h. Esattamente a una tale velocità, il combattente è riuscito ad accelerare, a seguito del quale le traiettorie del velivolo e del proiettile hanno attraversato.

Il pilota, abbattuto se stesso.

Il pilota aveva una gamba rotta e una piccola ferita alla spina dorsale, ma è riuscito a sopravvivere. Questa collisione è stata così incredibile che il pilota ha pensato che la collisione avvenisse a un uccello in volo.

Avia.pro

Beh, è ​​davvero sul punto di fantasia ... vorrei così persa, vi è una probabilità di uno nel sacco ... bene che anche sopravvissuto!

pagina

.
al piano di sopra